Midyat, Sud Est Turchia

Sud Est

Il Sud Est della Turchia è un dei luoghi piu affascinanti del paese. Luogo di nascita della civiltà, tra il Tigri e l’Eufrate, oggi affacciata sulla pianura della Mesopotamia, dove risiede la Siria.

Molti sono i luoghi che meritano una visita: Mardin, Midiyat, Diyarbakır, Urfa, Hasankeyif, Gaziantep. Tutti luoghi intrinsi di storia, dove la cultua turca, aramaica, curda e araba si mescolano.

Diyarbakır, pur essendo famosa a Istanbul per essere una città pericolosa, offre moltissimo al turista curioso di storia. Ancora cinta dalle vecchie mura, cosparsa di chiese e moschee di pietra, Diyarbakır ha un fascino tutto suo, che ricorderà agli italiani i piccoli borghettini medioevali. Di recente sono stati aperti due punti informazione per il turismo, uno vicino a Mardin Kapı e l’altro vicino a Doğu Kapı.
Una volta afferrata qualche mappa, fatevi strada per la città. Godetevi gli han del posto: cortili circondati da portici a due piani con deliziose caffetterie, visitate le chiese aramaiche, le moschee così tanto diverse da quelle di Istanbul. In generale, i monumenti e gli edifici religiosi sono tenuti molto bene in zona e le restaurazioni sono impeccabili.


View Sud Est in a larger map

Suggerimento per chi cerca un hotel economico, centrale e sicuro: Aslan Hotel,

Kıbrıs Caddesi No:21, 21100 Diyarbakır, Türkiye
+90 412 223 6810, diyarbakiraslanotel.com.
Da Diyarbakir, potete raggiungere Mardin in un ora e mezza di autobus. Gli autobus per Mardin partono dall’ Ötogar, per il quale bisogna prendere un autobus dal centro storico della città nel punto indicato sulla mappa.
Mardin è una piccola città aggrappata su una collina, che conserva un meraviglioso centro storico dagli edifici color sabbia. Infatti la particolarità di Mardin è il colore del paesaggio attorno e della città: un giallo sabbia che al tramonto diventa arancione e rosso.
Midiyat è sulla strada da Mardin a Hasankeyf. Se vi spostate con i mezzi di trasporto pubblici dovrete infatti farci scalo obbligatoriamente, perciò o sulla via di andata o su quella di ritorno suggeriamo una visita. Anch’essa deliziosa e di archiettura simile a Mardin, ma in pianura.
Hasankeyf è decisamente uno dei luoghi da non perdersi in Turchia, anche perchè tra qualche anno potrebbe non esistere piu, a causa di un progetto di costruzione di una diga che allagherà completamente la zona sommergendo il patrimonio storico. In questo luogo adesso si trovano le rovine di una cittadina antica, risalente probabilmente al 1.300 A.C.: si trattano di un’intera città scavata nella roccia, che putropop non è possibile visitare, poichè in vista della futura scomparsa, è già stato chiuso l’ingresso. L’insediamento fu usato poi dai Romani e in seguito dagli Arabi, Mongoli e dagli Ottomani.

Condividi:

Articoli correlati

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>