Registrare un telefono in Turchia

Registrare un telefono acquistato all’estero

di Irene Compagnone

In Turchia esiste un sistema particolare che disciplina l’utilizzo di una scheda telefonica turca all’interno di un telefono cellulare acquistato all’estero.  Questo sistema, che è valido anche per i cittadini turchi che abbiano acquistato un telefono al di fuori del proprio paese,  è particolarmente macchinoso per gli stranieri perché in qualche modo collegato al permesso di residenza.

Un cittadino straniero può tranquillamente acquistare una scheda turca al prezzo di 36 lire turche e utilizzarla, almeno inizialmente, nel proprio telefono.  Esiste infatti un codice specifico, l’IMEI – International Mobil Equipment Identity, che permette di identificare il numero di produzione del cellulare, visualizzabile digitando i tasti *#06#.

Dopo qualche giorno dall’acquisto della vostra scheda turca , vi arriverà un avviso con il quale si comunica che il vostro telefono dal codice IMEI numero X sarà bloccato in una certa data – in genere 8-10 giorni dall’acquisto  – a partire da cui non potrete più utilizzare la scheda turca nel vostro telefono “straniero” se non lo registrate.

Come si registra quindi il proprio telefono?

Innanzitutto non tutti gli operatori effettuano le pratiche di registrazione ma solo Vodafone e Turkcell, quindi per evitare ulteriori complicazioni vi consigliamo di scegliere uno di questi operatori.

Una volta appresa la data in cui il vostro telefono sarà bloccato, entro quel termine dovrete recarvi presso un ufficio delle imposte, Vergi Dairesi, e pagare una tassa di 115 lire turche. Controlla il vergi dairesi vicino a te

In un secondo momento, vi recherete in un centro Vodafone o Turkcell  dove potrete finalmente completare la registrazione pagando altre 50 lire.

Ed è a questo punto che la questione “registrazione telefono”  si collega al permesso di soggiorno (informazioni sul permesso di soggiorno).

Se infatti esibite come documento soltanto il vostro passaporto, il telefono sarà registrato in maniera provvisoria e potrete utilizzarlo con la scheda turca solo per sei mesi dopo di che si bloccherà di nuovo. Se invece siete muniti di Ikamet, ossia il permesso di soggiorno, il telefono viene registrato in maniera definitiva. Sta a voi scegliere la soluzione e quindi se far registrare il vostro telefono prima o dopo aver ottenuto l’Ikamet, sempre che vogliate/dobbiate stare in Turchia a lungo.

Tutto questo nei limiti del possibile considerato che la registrazione del telefono va fatta entro un mese dall’ingresso in Turchia ed è possibile registrare un solo telefono straniero nell’arco di due anni.

A questo punto sorge spontaneo domandarsi se esista un modo per evitare questa intricata burocrazia e in effetti c’è:  acquistare un telefono in Turchia. A conti fatti, se  avete intenzione di stare in Turchia a lungo forse questa è la soluzione migliore. .. in ogni caso iyi şanslar!

Condividi:

Articoli correlati

24 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.