bicicletta-istanbul

Istanbul in bicicletta

Istanbul non è certo la città ottimale da girare in bicicletta: strade piene di buche, un saliscendi continuo. In questa città sono le macchine, i taxi e i dolmuş  a essere padroni, ma che ci sono luoghi, pochi ma splendidi, che il comune di Istanbul ha decisono di creare per gli amanti della bici. In Primavera, quando il primo sole caldo si affaccia è il periodo migliore per esplorare Istanbul in bicicletta!

Nella parte asiatica della città è stata creata, accanto al lungo mare a traffico pedonale, una pista ciclabile lunga 50km che connette Bağdad Caddesi, Göztepe, Fenerbahçe e Kadıköy. Nella parte asia, c’è una pista ciclabile che connette Bakırköy, Edirnekapı e Zeytinburnu.

All’interno della foresta di Belgrado, anche se non c’è propriamente una pista ciclabile, è consigliabile approfittare del percoso di 6km, compatibile con ciclisti di vari livelli. Non dimenticandoci ovviamente di tutte le isole dei Principi, dove tutte le strade sono a traffico limitato per tutti i veicoli a motore.

40km di pista ciclabile sono in fase di costruzione e sempre più aree cresceranno anche sotto stimolo della Comminsione Europea, che ha dichiarato che se la città di Istanbul sviluppasse piste ciclabili e invogliasse i suoi cittadini ad utilizzare la bicicletta, oltre che diminuire drastcamente l’inquinamento prodotto nella città, verrebbero risparmiati 18 bilioni di dollari all’anno.

Istanbul si sta davvero impegnando a rendersi fruibile dai ciclisti e dagli amatori della bici, nuove piste sono in construzione sulla costa Beşiktaş-Saryer, Yeşilköy, Ümranye, Ataköy e Tuzla.

La città si sta attrezzando al cambiamento e i suoi abitanti ne sembrano soddisfatti. In molte aree sono già pronte unità per affittare biciclette, come in Sultanhamet, Suadiye e Bostanci e molte linee di autobus si stanno attrezzando con una piattaforma per il trasporto delle biciclette.

Uscendo dalla città, c’è una piccola oasi per i ciclisti. Immersa nel verde e con una strada non del tutto asfaltata da Anadolu Kavaği, attraversando Anadolu Feneri, arrivando a Riva. L’aria fresca e di campagna che respirerete vi aiuterà  a immergervi immediatamente in questa meraviglia di ruscelli, ampi prati, foreste e piccoli villaggi. Le rive del fiume Riva saranno il luogo ideale per riposarsi e rifocillarsi nel rustico ristorante.

Per i super appassionati, non dimenticate la traversata sul ponte del Bosforo in bicicletta per la Giornata Mondiale dello Sviluppo, il 5 Giugno. L’evento avrà inizio in Taksim e terminerà all’Harem.

Per maggiorni informazioni: www.bisikletliler.org

Condividi:

Articoli correlati

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>