fare scalo istanbul

Fare scalo a Istanbul

Istanbul è già da diversi anni uno snodo di connessioni aeree internazionali. Che la vostra direzione sia Caucaso, Africa o Asia, c’è una buona probabilità che il vostro volo faccia scalo ad Istanbul, ancora più probabile a partire da questo anno, con il nuovo super aeroporto. E che fate, non vi viene in mente di spendere almeno un giorno in una delle città più belle del mondo? Bene, andiamo al sodo e guardiamo come usare al meglio il vostro scalo di 24 ore a Istanbul! 

Dove alloggiare per una notte a Istanbul

Consiglio spassionato per niente di parte di una che ha vissuto tutto il tempo nella parte asiatica? Soggiornate a Kadıköy! Non voglio essere troppo specifica nel consiglio, ma Hush Lounge Hostel è in una ottima posizione, vicino al porto e alla fermata degli autobus (lo consiglio ancora più volentieri da quando fanno lezione di yoga per i loro ospiti).

Se invece preferite soggiornare proprio nel centro di quello che era l’Impero Ottomano, potete trovare un alloggio a Sultanahmet, ma sappiate che la sera non succede proprio niente in quella zona, che è piuttosto turistica al giorno d’oggi.

Soggiornare a Beyğolu può anche essere una scelta vincente, soprattutto se nella zona vicino a Torre Galata. Potete controllare su booking.com e usare i miei sconti se volete!

Ad ogni modo, in questo articolo troverete un itinerario che tiene di conto il mio consiglio e parte dal mio quartiere preferito: Kadıköy!

Come raggiungere la città dall’aeroporto

Prima di tutto, a seconda di quale aeroporto avete sul biglietto, prendete la navetta che porta a Kadıköy

Da Sabiha Gökçe: http://www.havabus.com/

Da Istanbul Airport: https://hava.ist/ 

NB: Non c’è bisogno di comprare il biglietto in anticipo! Potete semplicemente arrivare, attraversare la strada e troverete le navette ad aspettarvi (e potete pagare a bordo). 

Volete risparmiare tempo? Prenotate un servizio trasporto direttamente dall’aeroporto al vostro alloggio!

Una volta arrivati a Istanbul

Lasciate i bagagli in albergo o dovunque voi alloggiate e, se avete seguito il mio consiglio di soggiornare nella parte europea, andate al porto e prendete il traghetto per Eminönü! Potete comprare una carta per i trasporti (Istanbul Kart) alle edicole attorno al porto e caricatela con 20 lire turche a testa (potete usare la stessa carta per più persone)! 


Kadıköy İskelesi

La Moschea Blu, Hagia Sophia e Topkapı Sarayı

Una volta arrivati, datevi un occhio attorno, ammirate Karaköy dall’altra parte del Corno d’Oro e prendete la tramvia direzione Sultanahmet! Scendete all’omonima fermata, che si riferisce alla famosa Moschea Blu. Se avete soltanto un giorno a Istanbul, potete decidere di entrare solo alla Moschea Blu e guardare il resto da fuori! Dipende ovviamente dai vostri interessi e dalla coda!

Se invece avete un po’ di tempo o siete particolarmente interessati alla storia ottomana, vistate assolutamente Topkapi Sarayı (trovate un’entrata dietro ad Hagia Sophia, continuando a camminare lungo il perimetro della basilica e poi girando sulla sinistra). Se siete interessati sia alla storia ottomana che a quella di Istanbul bizantina andate a visitare Hagia Sophia, una spettacolare basilica trasformata in moschea e adesso adibita a museo! Purtroppo durante la stagione alta, la coda può essere molto lunga per entrare! Sta un po’ a voi decidere su cosa preferite fare con il tempo che avete a disposizione!

Il Gran Bazar (Kapalı Çarşı) e il mercato delle spezie (Mısır Çarşısı)

Adesso passiamo ad un altro “must” di Istanbul! Kapalı Çarşısı, anche chiamato Gran Bazar! Vi consiglio di entrare dalla parte dell’Università di Istanbul!

Camminate quindi lungo la strada percorsa dalla tramvia (o se preferite, prendete di nuovo la tramvia e scendete a Beyazıt-Kapalı Çarşı). Date uno sguardo alla meravigliosa entrata dell’Università di Istanbul e poi cercate l’entrata del mercato dietro la Moschea di Beyazıt.

Una volta dentro il mercato (che ormai è diventato super turistico ma conserva la sua struttura affascinante di un tempo), vorrei pretendere di sapere come fare a scendere di nuovo verso Eminönü, ma la verità è che mi perdo ogni volta e in qualche modo poi ci arrivo!

Ad ogni modo, dalla porta da cui entrate dovreste avere come obiettivo quello di percorrere tutto il mercato e uscire dalla porta opposta. In questo modo vi trovate su una strada che scende piena di negozi super caratteristici (vestiti da sposa, vestiti per le varie cerimonie, negozi di veli, di bottoni, di cerniere e chi più ne ha più ne metta). Da lì, se vi sentite coraggiosi chiedete indicazioni per il Mısır Çarşısı (ovvero il mercato delle spezie). Se volete praticare il turco potete provare a chiedere: “Mısır Çarşısı nerede?” (buona fortuna nel capire la risposta). Altrimenti, usate Google Maps o una mappa normale (ma non posso promettere che sia più facile) e cercate di raggiungere il famoso mercato delle spezie.

Beyğolu, Torre Galata Taksim e la parte europea

A questo punto, spero che abbiate ancora energia perchè dovete ancora vedere Beyğolu, la “parte europea”, dove vivevano i genovesi, i greci, gli ebrei e tutti gli altri che non erano musulmani! Prendete di nuovo la tramvia, questa volta nella direzione opposta, scendete a Karaköy e seguite le indicazioni per prendere Tünel, una sorta di funivia che vi porta su verso torre galata. Inaugurata nel 1875 (e cito Wikipedia), è la seconda linea di treno sotterraneo più vecchia al mondo dopo quella di Londra!! Una volta arrivati su, tornate leggermente indietro per dare uno sguardo a Torre Galata, costruita dai Genovesi. Poi potete proseguire camminando lungo Istiklal Caddesi e perdervi nelle viuzze attorno!

Tornare dalla parte asiatica da Taksim

Alla fine di Istiklal vi troverete nella famigerata piazza Taksim, dove al momento è in costruzione una nuova moschea. Se si è già fatta sera, potete cenare in zona! Per qualcosa di super tipico, Cumhuriyet Meyhane (consiglio di ordinare meze a gogo, dovrebbero passare a farvele vedere su un vassoio dal quale potete scegliere quali prendere)! Per tornare dalla parte asiatica, potete prendere un dolmuş, taxi collettivi dalla tratta fissa. Per trovarli, camminate fino alla fine della piazza e dovreste trovarli sull’angolo a sinistra! Se non li trovate, chiedete in giro “Kadıköy dolmuş”. Con il cambio con la lira come è ora potete probabilmente anche permettervi un taxi! Non vi fate spennare! Più di 70 TL assolutamente no! Attraverserete il primo ponte (rinominato ponte dei martiri dopo il colpo di stato!), non vi addormentate quindi e guardate fuori! 

Et voilat! Avete appena concluso le vostre 12 ore a Istanbul! Sappiate che c’è molto altro da vedere! Al mattino del giorno seguente, godetevi una passeggiata per Kadıköy se avete tempo! Ritornate poi all’aeroporto con la stessa navetta!

Turco Base per Viaggiare

La ı (la i senza puntino) si legge come una sorta di “u” inglese in “understand” 

La c si legge “gi”

Provate a ringraziare in turco! Teşekkurler!

Provate a salutare in turco! Günaydın se è mattino! Iyi akşamlar per la sera

Bu ne kadar? Quanto costa questo

Çok!! Tanto!

Vuoi contribuire anche tu con i tuoi consigli su Istanbul?

Condividi:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.